Prestiti: guida al preventivo

di | 31 Maggio 2019

Per poter trovare il migliore preventivo bisogna valutare tante offerte ed essere a conoscenza dei criteri di base di valutazione dell’eventuale esborso. Infatti, non tutti prestiti hanno gli stessi costi, ed esistono quindi diverse variabili che vanno a modificare la struttura e la forma del prestito sia a livello economico che di modalità di pagamento. Prima di contrarre un prestito, quindi bisogna poter ottenere un preventivo recandosi all’istituto bancario più vicino e che si pensa possa essere più adatto alle proprie esigenze finanziarie. Ma per saper leggere un preventivo bisogna conoscere i due fattori vincolanti più importanti che determinano e cambiano l’ammontare della spesa complessiva.

Il primo fattore è rappresentato dalle spese accessorie. Le spese accessorie sono tutti i costi di gestione, di consulenza e di erogazione del prestito. Fanno quindi parte di questa cerchia l’operatore con cui si concorda il prestito all’interno dell’istituto bancario, le eventuali spese per quanto riguarda la parte burocratica, e le spese inerenti al pagamento e all’accredito, determinate dal metodo di pagamento che si vuole scegliere sia per quanto riguarda la ricezione del finanziamento, sia per quanto riguarda la restituzione del prestito.

Il secondo fatto invece è rappresentato dal TAEG. Il TAEG è il Tasso Annuo Effettivo Globale ed è espresso in percentuale. Questo fattore rappresenta il dato reale e preciso riguardante l’ammontare annuo o mensile di interessi che si pagano sul prestito che si è richiesto. E’ quindi molto importante essere a conoscenza del TAEG della soluzione di prestito che vogliamo scegliere, perchè in questo modo potremo sapere con precisione il costo totale dell’operazione di restituzione economica che dovremo affrontare.

Il preventivo di finanziamento si può richiedere sia recandosi direttamente in filiale, sia eseguendo l’operazione on line. E’ infatti possibile, sui siti delle migliori banche, poter richiedere una prima consulenza tramite le piattoforme web o le applicazioni su smartphone o tablet. Questa possibilità permette a tutti, anche a chi magari non vuole o non può impiegare un pomeriggio per recarsi fisicamente sul posto, di prendere informazioni e preventivi sui quali ragione.

Come detto, è molto importante confrontare l’offerta di più banche e non fermarsi alla prima per poter avere la possibilità di trovare l’offerta più adatta alle proprie esigenze. Tutte le informazioni le trovate qui.